Finali Nazionali del Settore Calcio Asi a Montecatini Terme, una festa per lo sport

14 Lug 2017 | Redazione ASI Calcio
Sportiva | Calcio

MONTECATINI  TERME (PISTOIA) – Lo sport amatoriale invade Montecatini Terme con le Finali Nazionali del Settore Calcio di Associazioni Sportive Sociali Italiane che si sono svolte nella cittadina toscana dal 9 all’11 giugno scorso.
                L’evento è uno dei grandi appuntamenti di sport non solo per l’Asi ma per l’intero panorama calcistico amatoriale italiano, in grado di raccogliere sempre entusiaste adesioni da ogni regione d’Italia.
                Dopo l’edizione pugliese dello scorso anno, le finali nazionali del Settore Calcio Asi hanno, quest’anno, colorato la cittadina toscana con oltre 300 atleti provenienti da otto regioni d’Italia – rappresentanti di ben ventidue società sportive dilettantistiche – che si sono date amichevole battaglia sugli impianti sportivi della città per contendersi i trofei nazionali di calcio ad 11, calcio a 7, calcio a 5 e calcio a 5 femminile.
                «Se pensate di poter paragonare le finali Asi ad altri eventi sportivi – ha dichiarato Nicola Scaringi, responsabile del Settore Calcio Nazionale Asi – allora siete fuori strada. Per noi lo sport non è solo sano agonismo ma, soprattutto, amicizia e passione allo stato puro. E lo hanno dimostrato gli atleti amatori che sono giunti a Montecatini Terme insieme alle loro famiglie in una tre giorni dedicata alle varie declinazioni del calcio, pronti a darsi battaglia in campo ed a vivere, insieme alla città, un terzo tempo lungo tre giorni».
                Ma cosa sono le Finali Nazionali del suo Settore Calcio e cosa rappresenta l’edizione 2017 per la Toscana, regione ospitante? Ce lo spiega Sebastiano Campo, componente della giunta nazionale dell’Ente. «La passione per lo sport, che permea l’Asi in tanti settori, si rispecchia, in modo particolare, proprio nello sport più amato dagli Italiani, a cui l’Ente dedica grande cura. Le Finali Nazionali del Settore Calcio rappresentano la fase finale di questo lungo campionato degli amatori di calcio italiani e riuniscono le società sportive vincenti dei tanti campionati territoriali. Per noi dirigenti cresciuti in questi territori è un onore e una gioia indescrivibile poter ospitare l’evento. Abbiamo atteso con trepidazione l’avvicinarsi della data di inizio della manifestazione».
                Sui campi da gioco è forte lo spirito di competizione ma si tocca con mano il clima di grande amicizia che non può non contraddistinguere l’evento amatoriale. Porta a casa il titolo nazionale, per il calcio ad 11, l’Atletico Marcianise (Caserta), che supera, in una finale tutta campana, il Real Mandrill. Nel calcio a 7 si diplomano campioni nazionali i laziali del Checco dello Scapicollo (Roma) che battono in finale i pugliesi Chievo Verona (Trani). Il calcio a 5 vede raggiungere la vetta del campionato nazionale da parte degli abruzzesi del St Pauli Arlecchino ADV Spettacoli (Chieti) che superano in finale i pugliesi del Gold Bet Smile (Trani). Il torneo femminile di calcio a 5 vede conquistare l’ambito trofeo di campione nazionale le abruzzesi del Futsal Chieti che battono in finale le toscane Mistiche (Pistoia).
L’edizione 2017 delle Finali Nazionali del Settore Calcio si è distinta per la sperimentazione nel campo dell’informazione che, a Montecatini Terme, è stata gestita da uno staff organizzativo di tutto rispetto, impegnato nella gestione degli eventi e nella diffusione delle informazioni. Angelo Laurenza, Pietro Giannone, Alex Lunardi e Roberto Cipriani sono stati i commissari di campo (volendo essere tecnici nella definizione) di questa edizione delle finali – a cui competeva la corretta organizzazione degli incontri sui campi da gioco, l’assistenza ai direttori di gara ed alle squadre – ma anche il cuore del lato media delle finali, con interviste, foto ed approfondimenti realizzati sul campo, al termine degli incontri, e caricati su Facebook sulla pagina Asi Settore Calcio Nazionale. Ma non solo, per la prima volta un giornale cartaceo – realizzato nei giorni delle finali – ha accompagnato l’evento con testimonianze e foto di tutte le Società partecipanti.
Tutti gli incontri sono stati diretti dai direttori di gara del Dipartimento Arbitrale Nazionale Asi, coordinato da Americo Scatena. Circa 20 gli arbitri impegnati a Montecatini Terme, provenienti dalle sezioni arbitrali di tutta Italia. Tra loro anche alcuni arbitri internazionali Asi che hanno cooperato insieme al grande gruppo di arbitri nazionali designati per l’occasione. Premiati, tra i direttori di gara, il romano Manuele Petricca come miglior arbitro nazionale della stagione sportiva – a lui il Premio Lorenzo Cesari – e Francesco Sora, di Taranto, miglior arbitro della competizione – a lui il Premio Fulvio Pieroni – votato online dalle stesse Società partecipanti.
                Alla grande festa della premiazione finale sono stati presenti Claudio Barbaro, presidente nazionale dell’Asi, Tino Scopelliti, vice presidente nazionale, Diego Maulu, direttore generale dell’Asi, Lucio Avvanzo, componente del consiglio nazionale Asi, Laurino Rubino, componente del consiglio nazionale Asi, Luca Mattonai, presidente regionale Asi della Toscana, Cristina Contu, presidente provinciale Asi di Pistoia, Paolo Campo, presidente provinciale Asi di Firenze, Alessandra De Paola, assessore allo sport ed al turismo del Comune di Montecatini Terme, e Vittoriana Gariboldi, delegato provinciale Coni Point Pistoia.
 

Gallery